#RicaricaMi. Inizia da Spin8 la rete di ricarica veloce per auto elettriche

colonninaSpin8, società nata per sviluppare la mobilità elettrica ha presentato oggi la prima colonnina di ricarica veloce per veicoli a zero emissioni, installata presso il Garage di via Ariberto, 4, in pieno centro a Milano.

“Detto – fatto. Lo avevamo annunciato a Francoforte, in occasione della presentazione della road map per l’elettrico “#Ricaricare l’Italia” al mondo dell’automotive – afferma Karin Fischer, CEO dell’azienda- e siamo stati di parola. La location non è casuale: Milano ha dimostrato grande capacità di innovazione nella mobilità in questi anni e l’elettrico è una nuova sfida culturale, economica e ambientale che Milano potrà guidare per spingere il mercato. La mobilità elettrica è parte del nuovo lifestyle urbano e la zona dei Navigli rappresenta il cuore pulsante della Milano moderna e innovativa”.
“Accogliamo con grande piacere l’arrivo in città di questo servizio innovativo e tecnologico – ha commentato l’assessore alla Mobilità e AmbienIMG_5885te del Comune di Milano Pierfrancesco Maran – Il futuro delle grandi città è necessariamente a impatto zero e penso che Milano, anche grazie alla sensibilità alle tematiche ambientali sviluppate in questi anni dai cittadini, possa e debba accogliere anche la sfida dei veicoli elettrici. Questa colonnina fast charge rappresenta certamente un servizio importante per tutti gli automobilisti che già hanno scelto un’auto ecologica e un incentivo per quelli che stanno pensando di farlo”.

La colonnina – l’hardware

La colonnina scelta da Spin8 per questa prima installazione, rappresenta lo stato dell’arte della tecnologia del settore, compatibile con tutti i tipi di veicoli in commercio. È dotata di sistema di ricarica AC (corrente alternata fino a 43kw) e DC (corrente continua fino a 50kw), con presa CCS Combo 2 (sistema tecnologico scelto dall’industria automobilistica tedesca e colonnina2americana e Chademo (utilizzato prevalentemente dall’industria automotive nipponica), oltre alla ricarica in AC.

La piattaforma tecnologica e il roaming internazionale

Oggi viene lanciata la release beta della app Spin8, componente fondamentale della piattaforma tecnologica denominata pivot, il cui nome sta proprio ad indicare la funzione di integrazione software tra i soggetti e i servizi dell’intera filiera di ricarica. L’app Spin8 rende semplice e veloce l’esperienza della ricarica dei veicoli elettrici e consente di accedere, autenticarsi, sbloccare la colonnina direttamente in loco oltre a permettere il pagamento del servizio sul momento. Non solo, per la prima volta in Italia è disponibile anche l’Intercharge payment con sistema QR-code. A questi sistemi si aggiunge anche la più tradizionale RFID card fornita ai clienti. La stessa app consentirà, nella sua prima release ufficiale di febbraio 2016, di visualizzare tutti gli altri punti di ricarica Spin8 (e dei suoi partners) oltre al circuito Hubject in Europa con relativa navigazione per raggiungere la specifica destinazione.

Screenshot Spin8 3Ad oggi, la componente analogica dei sistemi di accesso e la complessità nel pagamento è un ostacolo importante da superare per avvicinare gli utenti alle colonnine e alla mobilità elettrica. Gli automobilisti sono abituati alle stazioni di servizio di carburante e con quel modello di semplicità si confrontano e con quel modello di semplicità Spin8 opera.

Per essere negli standard più innovativi dei paesi europei, Spin8 ha integrato da subito il propria sistema operativo in HUBJECT, piattaforma promossa dai più importanti player dell’industria automotive (tra gli altri Siemens, Bosch, Daimler, Bmw). Tutti gli automobilisti provenienti dall’estero avranno accesso diretto alle colonnine senza alcuna criticità. La piattaforma Spin8 gestisce il servizio di roaming proprio come siamo abituati a fare con i telefonini. Il servizio sarà abilitato in fase successiva anche per i clienti Spin8 che potranno accedere a tutte le colonnine europee direttamente con la propria applicazione. “Il network Intercharge crea grandi sinergie tra i partner stessi- dichiara Thomas Daiber, CEO di Hubject intervenuto all’inaugurazione- Spin8 è uno dei primi player italiani per i servizi di E-mobility e da oggi è parte ufficiale del network. Un altro passo importante verso una mobilità elettrica “europea” semplice e user-friendly”

Il pricing

Nella fase iniziale il costo dei servizi di ricarica avrà uno schema modulare, sperimentale per i primi 6 mesi di funzionamento:

Tipo di ricarica Tempo di utilizzo Km di autonomia

(stime su medie d’uso)

Costo €
DC- Full Max 40* Come dichiarato per veicolo 8
DC- Media** 20 minuti Ca 60 km 4
DC- Piccola 10 minuti Ca 30 km 2
AC- Full (7kw) Max 4 h* Come dichiarato per veicolo 8
AC- Media (7kw) 2 ore Ca 80 km 6
AC- Piccola (7kw)** 1 ora Ca 40 km 3
AC- Trifase (22KW) 1 ora Fino a 130 km 8

* il tempo totale di ricarica può variare in funzione di variabili tecnologiche (capacità residua della batteria, cicli di ricarica, bilanciamenti delle celle nell’ultima fase di ricarica) oltre che da variabili ambientali.

** Per il primo mese di attività la ricarica sulla colonnina Spin8 sarà gratuita per tutti i nuovi clienti nei servizi di DC-Media (20 minuti) o AC-Piccola (1 ora).

Inoltre per il primo periodo di sperimentazione del servizio, i Clienti Spin8 che effettueranno una ricarica alla colonnina di via Ariberto 4, avranno 3 ore di parcheggio gratuito a loro disposizione, da utilizzare contestualmente alla ricarica.

spinotto_energiL’inaugurazione della colonnina è organizzata in collaborazione con ABB, LombardiaParking e Quant e vede la presenza delle principali case automobilistiche che hanno partecipato con i loro più recenti modelli: BMW (I3), Daimler (Mercedes Classe B elettrica, Smart EV), Nissan (Leaf ed E-NV200), Renault (Zoe), Volkswagen (E-UP ed E-Golf) oltre ad Ev-Now con TeslaMotors (ModelS) ed Energica Motor Company con la streetfighter EVA, l’unica elettrica due ruote dotata di fastcharge.

Si può viaggiare da Milano a Monaco con l’auto elettrica?

Storia di un viaggio coraggioso – di Carlo Iacovini

#Ecartec l’importante fiera di settore della mobilità elettrica che si è appena conclusa a Monaco in Germania è stata la giusta occasione per un viaggio coraggioso. Raggiungere la fiera con un’auto elettrica. Non è una Tesla, sarebbe troppo semplice, ma una #BmwI3 in uso da parte del team Spin8 start up che punta proprio a sostenere lo sviluppo della mobilità elettrica.

Si parte da Milano nel primissimo pomeriggio, con prima tappa possibile già a Brescia presso i punti di ricarica A2A. Dopo Peschiera il team è al completo e si parte per il Brennero. 

Prima tappa prevista a Rovereto dove un’azienda privata ha installato e messo a disposizione una colonnina slow. Si sperava in un “biberonaggio”, ma nonostante la disponibilità del personale e della tessera di accesso al punto di ricarica… purtroppo la tecnologia non ha aiutato e la colonnina non ha funzionato.  Per fortuna che c’è il range extender e con un preciso calcolo chilometrico riusciamo a raggiungere Bolzano.  Da poco tempo l’utility locale AEW ha installato un fastcharge 50kw aperto al pubblico, in prossimità della loro sede. L’accesso alla colonnina passa tramite l’acquisto di una tessera prepagata, da ritirare presso l’ufficio del turismo di Bolzano, situato in pieno centro. Dopo una camminata nell’area pedonale, riusciamo a garantirci 40kw di ricarica a 15 euro (+ 5 euro di cauzione) e raggiungiamo la colonnina.
In circa mezz’ora, dopo qualche difficoltà di setting sulla colonnina, la I3 raggiunge quasi il 90% di ricarica e siamo pronti per ripartire. Il bello arriva ora.. la prossima colonnina non arriva prima di Telfs, a 30km da Innsbruck in un Hotel Ristorante all’avanguardia che ha installato una colonnina a 20kw Dc per i propri clienti. Una rarità di questi tempi degno di un Tesla Supercharger. Bypassando autostrada, utilizzando la modalità ecopro+, riducendo la temperatura   (che scende attorno agli 0 gradi all’esterno) il viaggio prosegue, con molta calma, quando poi decidiamo di bypassare il fastcharge disponibile e dirigerci per una via più breve verso Monaco. Il range extender è sempre – purtroppo- il vero ago della bilancia e solo grazie alla presenza del sistema che mantiene in carica le batterie” alla fine, verso la mezzanotte, con un po’ d’ansia d’autonomia, raggiungiamo Monaco.

Insomma alla fine, l’idea di viaggiare in elettrico è possibile, oggi impraticabile se non per ragioni veramente turistiche dove il nodo principale sembra essere proprio la presenza delle colonnine, ma anche l’accesso alle stesse. Operatori locali e frammentati creano una “user experience” che poco si concilia con il valore di innovazione dell’elettrico. C’è molta strada da fare, ma è quella giusta.

New Mobility World at IAA-Frankfurt. Mobility goes mainstream and E-mobility follows

By Carlo Iacovini

It’s always nice visiting the IAA in Frankfurt, where the Automotive industry showcases its power and vision. Car manufactures invest millions in huge booths, actually entire buildings to prove the market is well alive and strongly committed in new product and services.

Audi Arena
Audi Arena

But among many common expectations this year an innovation came to the mainstream framework. An entire pavilion focuses on New Mobility, integrating connected cars, e-mobility, sharing economy and start ups. A complete mix that brought the attention of main players of these markets too facing new business models and users experiences. Some brands comes directly from automotive like Daimler group showcasing Car2go, Mytaxi and Moovel platform (the overall offer in new mobility). Or more recent starts up like BlaBlaCar that just announced 200 mln € new investment to scale the business globally. Institutions participated, G7 Minister of transports meeting took place with top level participations on future political and industrial trends. Italian Minister of Transport visited the event and in its official agenda he stopped by the Spin8 Italian start up just launched to the market to deploy a clever network of charging infrastructures for electric vehicles. Spin8 Ceo with Italian Minister of TransportGood signal that market is growing and interest from investors and institutions is increasing. After decades of pilots projects, finally New Mobility is coming to mainstream market, both from services and new business model. Let’s move on.