Autostrada elettrica: l’esperienza Olandese… anteprima per un progetto italiano

In Olanda la Lotteria nazionale finanzia un progetto con 40.000 cittadini coinvolti, 4,5 milioni di € per fornire 3.500 auto elettriche in car sharing.

La Lotteria Nazionale Olandese (National Postcode Lottery, ente che vede tra i propri “ambasciatori” personaggi del calibro di Nelson Mandela, Rafael Nadal e Bill Clinton) si distingue grazie alla consuetudine di finanziare progetti ad alto valore sociale. Quest’anno ha finanziato con € 4.450.000 il progetto “Three times greener: sustainable energy highway A15” promosso dalle Associazione ambientaliste “Friends of the Earth and Nature & Environment”. Continue reading “Autostrada elettrica: l’esperienza Olandese… anteprima per un progetto italiano”

Advertisements

L’auto elettrica negli anni ’60 – un video dell’epoca

Ancora un pò di storia sull’auto elettrica. Mentre il ’68 rivoluzionava i costumi dell’allora generazione, in Francia sperimentazioni di auto elettriche erano già attive. Qui un video dell’epoca racconta successi e strategie.

via Nicolas Meilhan @Frost&Sullivan

La vera storia dell’auto elettrica. Quando nel 1900 circolavano a New york in car sharing

Oggi le auto elettriche sono meno dell’1% del mercato. Nulla rispetto agli investimenti che l’industria sta sostenendo in un settore in profonda crisi. Ma è sorprendente sapere che in un passato lontano, nel 1900, il 34% della auto circolanti tra New york, Boston e Chicago erano elettriche! Cosa è successo allora? David Kirsch, professore associato dell’Università del Maryland nel suo libro “The Electric Vehicle and the Burden History” illustra una teoria tanto semplice quanto vera anche nei nostri giorni. Un’industria potente ha “soppresso” la tecnologia elettrica in favore di un’altra (a benzina in questo caso), spostando massicci investimenti in quella direzione e sviluppando i motori a combustione.

Continue reading “La vera storia dell’auto elettrica. Quando nel 1900 circolavano a New york in car sharing”

Mobilità elettrica: arrivano gli incentivi. approvato alla camera il decreto legge

Una rivoluzione attesa e alla fine sono arrivati. Anche se solo con il primo passaggio alla Camera dei Deputati, ieri è stato approvato il Decreto Sviluppo.

Fonte: Virgilio.it

All’interno è contenuto l’art. 17 con i 12 emendamenti che riprendono il disegno di legge originario sull’incentivazione alla mobilità elettrica, che era allo studio del parlamento da quasi due anni.

Continue reading “Mobilità elettrica: arrivano gli incentivi. approvato alla camera il decreto legge”

Micromobilità: il business dell’ultimo miglio

All’inizio fu il “Segway”, rivoluzionario mezzo di trasporto dedicato alla micro mobilità individuale. Voleva cambiare le nostre abitudini in

vw bik.e

tutto il mondo, ma se non è stato proprio un flop, il contatto con la dura realtà del mercato non è stato dei migliori. Forse era troppo presto, ma l’intuizione di soddisfare le esigenze di spostamento di cortissimo raggio era più che corretta. Non è un caso infatti che i più importanti produttori di auto stiano ampliando la loro offerta con mezzi (in prevalenza elettrici) quali biciclette, miniauto e veicoli di varia tipologia con 2, 3, o 4 ruote.

Continue reading “Micromobilità: il business dell’ultimo miglio”

Moto elettriche: Brammo, puro divertimento ecologico che piace anche alle donne

Quando si parla di mobilità elettrica, si pensa automaticamente alle auto, grandi o piccole che siano. Le due ruote elettriche, nell’accezione comune sono gli scooter, i  “cinquantini” silenziosi, oppure le biciclette a pedalata assistita di cui si prevede boom di mercato in molti paesi.

Ma come sempre la realtà è diversa e ci sono industrie dedite a produrre motociclette che uniscono l’ecologia con il divertimento tipico delle due ruote. Già la Tesla ha dimostrato in questi anni che “auto elettrica” può fare rima con sportività, divertimento, esclusività, glamour. E grazie a significativi finanziamenti pubblici e privati, è riuscita oggi a commercializzare la Model S, berlina premium che segna definitivamente lo sbarco nel mercato globale dell’auto elettrica.

Continue reading “Moto elettriche: Brammo, puro divertimento ecologico che piace anche alle donne”

Berlino, dove gli alberghi sono già “elettrici”

Dalle ultime ricerche la Germania entro il 2020 guiderà gli stati europei per vendite di auto elettriche (leggi post). Ma  molte città sono già avanti. Non solo per quel che riguarda le politiche ambientali, ma proprio come mentalità diffusa tra tutti gli operatori economici del territorio

Ed ecco a Berlino, davanti ad un’Hotel del centro, una flotta di mezzi elettrici: scooter, biciclette elettriche e “segway”.

Per poter visitare la città con il mezzo preferito ma rigorosamente elettrico. Il costo è abbordabile (qualche decina di € per tutto il giorno a seconda del mezzo scelto) e la colonnina di ricarica è davanti all’ingresso.

Il servizio è gestito da una azienda energetica che ha una capillare rete distributiva di punti di ricarica nel paese e non solo.

Il desk di accoglienza è direttamente dentro l’Hotel a fianco della reception. E la mobilità è servita